Il Cosa scrivono gli altri di questa settimana è quasi interamente dedicata agli eventi accaduti nell’ultima settimana in Brasile, con alcune finestre aperte sul dramma continuo vissuto dalla piccola Haiti (cui è dedicata la foto della nostra copertina) e alla Colombia con le controverse dichiarazioni rilasciate dall’ex-Presidente Álvaro Uribe alla Commissione della Verità. Il macabro e vergognoso teatrino dello scaricabarile, messo in scena da Uribe, con riferimento alla tragedia dei cosiddetti falsi positivi dà la misura del basso livello etico che una parte della politica colombiana ha ormai raggiunto. Per quanto riguarda il Brasile, ancora non sappiamo quando toccheremo il fondo di questo pozzo chiamato Governo Bolsonaro. Il gigante sudamericano sembra sospeso tra l’abisso di possibili disordini sociali in vista delle elezioni presidenziali del prossimo anno ed una altrettanto possibile crisi umanitaria ben esemplificata dai 15 milioni di disoccupati e i 116 milioni che vivono una situazione di insicurezza alimentare.

Buona lettura da LatinoAmericando!